Definizione del prezzo unitario di cessione tra aziende sanitarie e tra regioni delle unità di sangue, dei suoi componenti e dei farmaci plasmaderivati prodotti in convenzione

Presentazione

Le tariffe di cessione degli emocomponenti sono attualmente definite nall'Accordo del 24 luglio 2003 tra il Ministro della Salute, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano "Aggiornamento del prezzo unitario di cessione del sangue e degli emocomponenti tra servizi sanitari pubblici" e dall'Accordo del 24 marzo 2008 tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano "Principi generali e criteri per la regolamentazione dei rapporti tra le Regioni e le Province Autonome e le Associazioni e Federazioni di donatori di sangue" (che ha fissato quote di rimborso minime per le attività associative e per le attività di raccolta effettuate dalle Associazioni/Federazioni volontariato del sangue).

Tuttavia, in questi anni vi è stato un cambiamento del contesto istituzionale, economico e organizzativo di riferimento, oltre ad una maggiorazione dei costi delle Aziende Sanitarie nella raccolta e nella produzione di emocomponenti sostanzialmente dovuta agli aumenti del costo del lavoro relativi al rinnovo dei contratti del personale della dirigenza medica-sanitaria e del compoarto, all'incremento dei costi per l'acquisto dei beni e servizi, l'introduzione di nuove metodiche per la validazione biologica delle unità di sangue e l'incremento dei costi conseguenti all'applicazione dello schema tipo di convenzione nei confronti delle associazioni e federazioni di volontariato del sangue del 20 marzo 2008.

Pertanto, si rende necessaria una verifica di congruità delle tariffe allora fissate rispetto al mutato contesto di riferimento. In particolare l'obiettivo del progetto è di svolgere una ricognizione dei costi analitici delle singole attività che compongono il processo trasfusionale, per poi proporre delle tariffe nazionali di cessione:

  • degli emococomponenti labili (globuli rossi, piastrine e plasma ad uso clinico);
  • degli emocomponenti ad uso non trasfusionale;
  • dei prodotti plasmaderivati di tipo farmaceutico (albumina, immunoglobuline aspecifiche e specifiche, fattori antiemofilici, complesso protrombinico, antitrombina).

Risultati


In collaborazione con:

Inizio progetto
03 maggio 2011
Tema
Analisi dei costi
Responsabile
Americo Cicchetti, Anna Ceccarelli