Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical devices cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale

Presentazione

Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) italiano si trova ad affrontare problematiche di finanza pubblica che impongono l’adozione di nuovi strumenti in grado di garantire al sistema la sua sostenibilità nel tempo.  Nell’ambito del Progetto di Ricerca finanziato dal Ministero della Salute dal titolo “Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical devices cost saving nel Servizio sanitario nazionale”, i ricercatori dell’Alta Scuola hanno sperimentato un metodo di "segnalazione" di tecnologie sanitarie innovative e cost saving, ossia in grado di generare risparmi da reinvestire in nuove attività clinico-assistenziali. In particolare, una tecnologia può definirsi  cost saving se, confrontata con una possibile alternativa, comporta dei risparmi per l’ospedale o il sistema sanitario, a parità di efficacia.

In particolare l’interesse si è focalizzato sull’analisi dell’impatto susseguente all’adozione nel NHS britannico del programma ITAPP (Innovative Technology Procurement Programme) che era volto ad individuare non solo le tecnologie più innovative da implementare nel sistema sanitario, ma anche quelle che avrebbero generato risparmi in tempi rapidi. Il gruppo di lavoro ha valutato l’esperienza ITAPP cercando di cogliere opportunità e criticità insite nell’esperienza britannica al fine di verificare le condizioni di replicabilità dell’esperienza nel SSN italiano. La necessità di individuare una reale politica di governo dell’innovazione tecnologica, grazie all’applicazione delle metodiche dell’Health Technology Assessment, è legata all’individuazione di un modello valutazione-adozione-diffusione in grado di “premiare” l’industria innovativa - da un lato - e di generare benefici per il paziente e per il sistema dall’altro.

Il modello emerso intende supportare i decisori nella scelta di quelle tecnologie che abbiano un elevato impatto economico sul sistema e prevede la somministrazione di una "scheda di segnalazione" che permetta di identificare quelle tecnologie ritenute potenzialmente cost saving direttamente dagli utilizzatori finali e che saranno poi soggette ad attività di screening. Una volta identificate le tecnologie target si procede con la raccolta di evidenze scientifiche, laddove disponibili, unitamente ad un’analisi sul campo nelle strutture che adottano la tecnologia per verificarne il reale impatto sui processi organizzativi, i dati di efficacia e i conti economici.

L’output finale vedrà la realizzazione di documenti di supporto alle strutture del SSN per l’implementazione in tempi brevi di un numero limitato di tecnologie selezionate. I documenti rappresentano delle vere e proprie “guide per l’adozione”, che forniscono una analisi delle barriere all’implementazione e la segnalazione dei meccanismi più utili per il loro superamento.


Introduzione al Progetto


Risultati del Progetto: Mini-HTA

♦ Protocollo ottimizzazione emodinamica del paziente in fase perioperatoria
♦ Strumento automatico di endoscopia chimica
♦ Suture sintetiche assorbibili con Triclosan®


Rassegna stampa

Tema
Medical devices
Responsabile
Prof. Americo Cicchetti