Emergency Management

Presentazione

Emergency_management.jpg

Negli ultimi anni si sono accentuate le sfide ed i nuovi tipi di emergenza,  emergenze generate dai grandi eventi, o esigenze delle istituzioni di prevenire potenziali minacce causate dall’uomo e da eventi naturali (sismi, alluvioni), le minacce generate dal terrorismo, dal rischio di grandi epidemie e la periodica necessità di contribuire a interventi umanitari in paesi esteri. Il sistema italiano della Protezione Civile si è necessariamente dovuto adeguare alle crescenti tensioni nazionali ed internazionali.

In particolare, recenti riforme hanno delegato molte responsabilità, decentralizzando  i compiti di coordinamento e di monitoraggio complessivo delle attività di protezione civile alle Regioni, e le azioni concrete di prevenzione e di gestione operativa delle fasi di emergenza agli Enti Locali.

Nasce, così, il ruolo dell'Emergency Manager, figura di riferimento nel coordinamento delle varie attività di prevenzione e protezione delle comunità, ma anche responsabile delle attività di ripristino e ricostruzione dopo le catastrofi.

Tra gli altri, il corso si pone gli obiettivi di fornire le competenze necessarie per:

  • possedere un chiaro quadro delle attività di prevenzione e garanzia della sicurezza, nonché di altre attività di igiene e sanità pubblica;
  • conoscere dettagliatamente il quadro dei processi e dei meccanismi che si mettono in atto in caso di catastrofi naturali, epidemie o altre situazioni di emergenza;
  • conoscere e gestire efficacemente i processi logistici con riferimento al reperimento, allo stoccaggio ed allo spostamento di materiali e risorse;
  • gestire con efficacia le persone in condizioni di alto stress, sviluppando i propri “soft skill” e le proprie capacità di coordinamento e di leadership.
  • saper gestire le risorse destinate alle emergenze secondo principi di efficienza ed economicità.

A conclusione del corso, a coloro che avranno superato la verifica finale per la valutazione del livello formativo e di apprendimento raggiunto, ai sensi dell'art. 6 della legge 341/1990, verrà rilasciato un attestato.

In tema di esoneri ECM si rinvia alla Determina della CNFC del 17 luglio 2013 avente per oggetto: Esoneri, Esenzioni, Tutoraggio Individuale, Formazione all’estero, Autoapprendimento, Modalità di registrazione e Certificazione, che potrà essere consultata presso il sito dell’AGENAS
 

Colloquio di ammissione: Mercoledì 5 aprile 2017

Brochure informativa (317,32 KB)

Anno accademico
2016/2017
Scadenza bando
02 maggio 2017
Data di inizio
05 maggio 2017