I sistemi informativi sanitari per il governo dell’organizzazione

Analisi della sicurezza

his-SA: metodologia di analisi e modello di classificazione della sicurezza nei sistemi informativi sanitari secondo un approccio di Health Technology Assessment

Il sistema informativo di una azienda sanitaria deve rappresentare uno strumento completo ed integrato per il governo della struttura, sia dal punto di vista della gestione corrente che sotto il profilo della strategia evolutiva. 

In una tale visione, una valenza particolare assume la gestione della sicurezza, che va intesa non solo dal punto di vista prettamente tecnologico, ma in quadro più ampio, tale da garantire l’esecuzione sicura e corretta dei processi aziendali, minimizzando e prevenendo per quanto possibile i rischi, che –per le particolari caratteristiche del contesto sanitario- assumono una rilevanza particolare in quanto possono avere implicazioni anche sulla stessa salute del paziente.

Anche per quanto riguarda il profilo normativo, vale sottolineare come le disposizioni sulla privacy definiscano regole di ampio respiro, non circoscrivibili a singole attività o procedure, ma di rilevanza per tutte le attività dell’organizzazione e per tutti i componenti del sistema informativo in un contesto integrato di continuità di processo e di condivisione di informazioni.

Con questo obiettivo, viene proposta una metodologia per l’analisi complessiva della sicurezza del sistema informativo sanitario, secondo un approccio multidimensionale che coniuga le linee guida definite dai principali standard ed iniziative nel settore dell’ICT (sanitario e non) con le prospettive caratterizzanti l’ Health Technology Assessment, tenendo ovviamente conto anche degli aspetti normativi, quali quelli relativi alla privacy.  

Le caratteristiche -organizzative, strutturali ed implementative- dei sistemi informativi sono espresse mediante indicatori di validità generale ed indipendenti da specifiche soluzioni tecnologiche e/o di mercato che sono correlati con i diversi fattori di rischio, in modo da fornire alle singole aziende ed alle istituzioni uno strumento utilizzabile per analizzare lo stato attuale e definire piani evolutivi secondo le proprie esigenze e strategie.

In funzione di tali indicatori, è definito un modello di riferimento articolato in livelli, secondo cui classificare i sistemi informativi sanitari sotto il profilo della sicurezza nella sua globalità, anche in un’ottica di confronto e benchmarking.

Per la validazione ed il raffinamento della metodologia, il “Laboratorio sui Sistemi informativi Sanitari” dell’ ALTEMS –l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica del Sacro Cuore-, in collaborazione con la “Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica” del Ministero della Salute, ha condotto una indagine sui sistemi informativi, mediante la diffusione ad aziende sanitarie italiane pubbliche e private di un questionario sulle caratteristiche della propria organizzazione e del proprio sistema informativo.

Allo studio -i cui risultati principali sono riportati nel rapporto- hanno collaborato 46 aziende per un totale di 113 presidi ospedalieri, fornendo una fotografia della situazione attuale a livello nazionale, rappresentativa e significativa, sia dal punto di vista geografico che della tipologia di organizzazioni.

L’indagine è ancora in corso, e tutte le aziende sono invitate a collaborare, compilando il questionario on-line.


Presentazione (English Version) (632,13 KB)

Presentazione (643,29 KB)

Metodologia e risultati dell’indagine (996,09 KB)

Inizio progetto
02 maggio 2016
Tema
Laboratorio sui sistemi informativi sanitari
Responsabile
Prof. Americo Cicchetti