La Regione Abruzzo - Dal Piano di Rientro alla fine del Commissariamento

27 ottobre 2016

evento_9_novembre.png

I Piani di Rientro sono definiti uno strumento fondamentale del sistema di governance del SSN diretto alla risoluzione delle problematiche inerenti l’efficienza e l’efficacia nell’utilizzo delle risorse messe a disposizione in relazione alla manifestazione, in talune regioni, di elevati ed insostenibili disavanzi strutturali e la presenza di gravi carenze nell’erogazione appropriata dei LEA.
La Regione Abruzzo ha compiuto un percorso virtuoso, magistralmente descritto nella libro di Valentina Santucci.
La ricerca operata dall'Autrice è orientata a ricostruire la situazione economico-sanitaria dell'Abruzzo prima di entrare in Piano di Rientro, le motivazioni che hanno portato al Commissariamento e il percorso compiuto dalla Regione dal 2008 ad oggi, con il supporto dei Commissari e dietro la guida attenta dei Ministeri.
L'Autrice con approccio razionale affronta gli aspetti cruciali che sono alla base delle logiche dei Piani di Rientro e, più in generale, dei vincoli di una corretta programmazione sanitaria, e che non possono né devono esaurirsi in una semplice valutazione di sostenibilità economica, ma che vanno puntualmente accompagnati da una corretta analisi dei fabbisogni, da una valutazione dell’appropriatezza clinica ed organizzativa e da una costante verifica ell'efficacia assistenziale.
L'utilità di questo lavoro va al di là dei confini della Regione Abruzzo perché conforta (e fornisce indicazioni) su come il risanamento dei conti pubblici della sanità, possa avvenire non solo mantenendo, ma anzi elevando, i livelli di assistenza.
Il presente convegno si propone di fare il punto sui Piani di Rientro sia relativamente al controllo della spesa che alla riorganizzazione dell’assistenza sanitaria considerando anche le nuove sfide per il mantenimento della sostenibilità e la riqualificazione del sistema sanitario dopo l’applicazione del DM 70/2015.

Programma