Osservatorio Nazionale sulla Farmacia dei Servizi

Presentazione

Osservatorio_1.png

La dinamica demografica, il quadro  epidemiologico così come le innovazioni  tecnologiche in campo sanitario, hanno  ridisegnato il ruolo è la posizione della farmacia e del farmacista nell'ambito del sistema sanitario.  In questo contesto la professione del farmacista e il suo contributo nell'ambito del complesso sistema di tutela della salute sono evolute verso il paradigma della farmacia dei servizi. Il Decreto Legislativo  153/2009  ha declinato un nuovo  contesto regolamentare per lo sviluppo di un nuovo modello di farmacia e  un nuovo profilo per la professione del farmacista. La farmacia dei servizi innova la stessa concezione di farmacia:

  • fortemente integrata nel sistema sanitario;
  • che eroga servizi propri e funge da porta di accesso per tutti;
  • in grado di contribuire all'innovazione del sistema sanitario ed affrontare i grandi temi della qualità e dell'accessibilità dei servizi, della sostenibilità e dell'efficienza economica e dell'ammortamento tecnologico ;

La farmacia dei servizi è quindi chiamata a partecipare all’assistenza sanitaria ritagliandosi un ruolo nell'assistenza territoriale. In particolare cerca di rispondere alle esigenze di assistenza delle fasce deboli e non autosufficienti , con particolare riferimento alle prestazioni rivolte alle cronicità o a soggetti bisognosi di prestazioni continuative.

A partire dal Decreto Legislativo   153/2009  sono state delineate le direttrici per l'evoluzione della farmacia dei servizi e i Decreti Ministeriali  del 2010 ne hanno chiarito il potenziale contributo nell'ambito del SSN.

Ciononostante,  la farmacia dei servizi non sembra essersi mai sviluppata e il ruolo del farmacista non si è sostanzialmente modificato come era nelle attese.  Il mancato sviluppo del modello può dipendere da diversi fattori tra i quali:

  • i provvedimenti legislativi non hanno individuato risorse per finanziare i servizi aggiuntivi offerti dalla farmacia;
  • non  esistono  di conseguenza esperienze significative a livello nazionale;
  • non esiste ancora un modello univoco di integrazione  tra  farmacia ed altri settori del  SSN ( Asl, distretti, medici di famiglia, ospedale, ecc.);
  • Farmacisti non sembrano aver colto le opportunità derivanti dal nuovo modello ;

Ciononostante non mancano sperimentazioni e soluzioni locali che risultano, però, poco conosciute nello stesso ambito della professione e al più vasto pubblico del sistema sanitario nazionale.

ALTEMS intende istituire, a tal proposito, un organismo tecnico a carattere permanente: l'Osservatorio  Nazionale sulla Farmacia dei Servizi.

L’ "Osservatorio Nazionale sulla Farmacia dei Servizi"  ha l’obiettivo  di monitorare la diffusione delle esperienze di erogazione di servizi  inseriti nei LEA da parte delle farmacie  sul territorio e le forme di collaborazione tra farmacie e le Aziende del Servizio Sanitario Nazionale.

In secondo luogo  l’Osservatorio ha l’obiettivo di valutare le differenti esperienze regionali e locali, e quali passi sia possibile compiere per ottenere una sempre migliore implementazione dei Decreti Legislativi  sulla Farmacia dei Servizi.


Articolo

Rassegna stampa

Inizio progetto
02 maggio 2016
Tema
Osservatorio Nazionale sulla Farmacia dei Servizi
Responsabile
Prof. Americo Cicchetti