Full HTA sulle metodiche di inattivazione dei patogeni nel plasma fresco congelato ad uso trasfusionale

L'inattivazione dei patogeni con metodi fisici/chimici negli emocomponenti, tra cui il Plasma Fresco Congelato (PFC), può contribuire a rendere la terapia trasfusionale più sicura, riducendo il rischio di trasmissione di malattie infettive.
Infatti, sebbene la trasfusione di emocomponenti sia molto più sicura rispetto al passato, comporta ancora rischi quali la trasmissione di nuovi patogeni o patogeni riemergenti, che potenzialmente possono interessare il nostro paese attraverso i flussi migratori della popolazione o perché favoriti dal cambiamento delle condizioni ambientali e climatiche.

Il progetto si prefigge di svolgere una valutazione multidisciplinare che raccolga e sistematizzi le informazioni scientifiche, sociali, economiche, organizzative sulle diverse alternative disponibili nel panorama delle tecnologie sanitarie in tema di inattivazione dei patogeni nel plasma fresco congelato ad uso trasfusionale.

Tenendo conto dell'analisi del contesto, l'obiettivo principale del progetto è rendere disponibili elementi utili a formulare un giudizio di appropriatezza e una valutazione economica delle tecnologie stesse, nonché rappresentare un sostegno per l'eventuale assunzione di decisioni regolatorie.

La valutazione multidisciplinare verrà condotta seguendo l'approccio dell'Health Technology Assessment (HTA) e riguarderà, in particolare, l'ambito scientifico, economico, organizzativo, etico e sociale.

In collaborazione con:
 
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti