header-image

Instant Report

 Analisi dei Modelli Organizzativi di Risposta al Covid-19

Fase 1/2020


La diffusione del SARS-CoV-2 ha generato in Italia, come in molti paesi del pianeta una emergenza, sanitaria, sociale ed economica. La diffusione del virus sarà ricordata come una immane tragedia per l’umanità e appare di vitale importanza comprendere come i sistemi sanitari abbiano risposto a questa emergenza affinché, pur nella drammaticità dell’evento, si possa prendere spunto per disegnare al meglio il sistema sanitario del futuro.A partire dalla fine del mese di marzo, quindi a più di un mese dal caso “1” di Codogno, ALTEMS ha iniziato a riflettere sui modelli istituzionali ed organizzativi adottati dalle Regioni italiane per rispondere alla diffusione del virus. Proprio in quelle settimane, iniziava ad emergere con estrema chiarezza l’esistenza di diverse modalità di risposta alla pandemia escogitate dalle diverse Regioni, pur in presenza di una regia nazionale centrata sul ruolo del Ministero della Salute e del Comitato Tecnico Scientifico attivato presso il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale. L’attenzione, nella prima fase della diffusione del contagio, era inevitabilmente concentrata sui “numeri dell’epidemia”, scanditi giornalmente nella conferenza stampa dalla sede della Protezione Civile alle ore 18.00.Ma sin d’allora in molti osservavano differenze nelle strategie adottate dalla Regioni pur in presenza di un così forte coordinamento organizzativo a livello centrale. È in questo scenario che l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari della Facoltà di Economia, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Vita e Sanità Pubblica (Sezione di Igiene) della Facoltà di Medicina e Chirurgia, a partire dal 31 marzo 2020 – con l’Instant Report #1 – ha avviato una iniziativa tesa ad analizzare in modo sistematico e comparativo i modelli di risposta adottati dalle Regioni in risposta all’emer-genza Covid-19. La finalità era comprendere meglio le implicazioni delle diverse strategie adottate dalle Regioni per fronteggiare la diffusione del virus e le conseguenze del Covid-19 in contesti diversi per trarne indicazioni per il futuro prossimo e per acquisire insegnamenti derivanti da questa drammatica esperienza. L’analisi non aveva e non ha pretesa di esaustività e non ha l’obiettivo di stilare classifiche o dare giudizi sulle scelte adottate in una situazione di grave emergenza. Intende offrire a ricercatori e policy makers una base conoscitiva per svi-luppare ulteriori analisi per una migliore comprensione di un evento di portata storica e che, se ben analizzato, permetterà di innescare un processo di miglioramento continuo a beneficio del Servizio sanitario nazionale.
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti